Disco rigido

Hard disk
.Il principio di funzionamento è identico a quello dei floppy disk e la tecnologia è magnetica. Il disco rigido comprende in un unico dispositivo sia il supporto di registrazione magnetica che la parte meccanica di motore e testine. Nei computer è presente un disco rigido nella configurazione di base, chiamato disco rigido o disco interno. E' possibile aggiungerne altri, per un totale di 4 dispositivi (comprendendo però anche lettori di CD-ROM, di DVD o masterizzatori). Avendo più di un hard disk è necessario settare le caratteristiche {master/slave}. Se necessario, è possibile aggiungere hard disk esterni o interni alternativi, in tecnologia {SCSI} o rimovibili. Per installare un disco SCSI è necessaria una scheda {controller} apposita. Il disco {rimovibile} viene installato invece come un disco interno, ma può estrarre dal {cabinet} del computer e sostituirlo con un altro. In particolari sistemi vengono installati dischi {RAID} per la salvaguardia dei dati. Il supporto di registrazione è formato da un disco di acciaio sul quale è presente (su entrambe le superfici) un ossido metallico magnetizzabile. Il disco di acciaio può essere singolo o multiplo, rendendo così maggiore la capacità di archiviazione del drive. La capacità di un disco rigido è nettamente superiore a quella di un dischetto su supporto flessibile. I primi dischi rigidi avevano una capacità di 2Mb o di5 MB. Con il diffondersi dei personal e con il progresso tecnologico, è stato possibile produrre dischi di grande capacità. Oggi è comune trovare dischi di molte decine di GB anche nei computer economici, per arrivare ad alcune centinaia di GB soprattutto per applicazioni grafiche o come unità di memoria di massa per server di rete.



Info

Dizionario Informatico
[Guida al DOS] - [Guida alle estensioni] - [Siti italiani di informatica]
Guida al personal computer
Copyright 1995/2007
Luigi Bruno
Vietata la riproduzione in qualsiasi forma, anche parziale

Valid XHTML 1.0!