Binario

Sistema di rappresentazione dei numeri decimali con l'uso di solamente due cifre: lo 0 e l'1.
Il numero decimale viene scomposto in una serie di numeri base: 1, 2, 4, 8, 16, 32, 64... e così via raddoppiando. Al numero decimale viene prima sottratto quello che, fra questi valori base, è quello più vicino.
Ad esempio, se il numero decimale è 25, ad esso togliamo subito 16. Rimane 9, al quale togliamo 8, e quindi rimane solo l'1. 25 è stato quindi scomposto in una somma: 16+8+1.
Adesso bisogna costruire il numero binario fatto solamente di 0 ed 1. Questi 0 ed 1 vanno a posizionarsi uno dopo l'altro, da destra a sinistra, per identificare i numeri base presenti e quelli assenti nella scomposizione.
Nell'esempio precedente, dove sono presenti i numeri base 1, 8 e 16, e mancano i numeri 2 e 4, si avranno degli 1 nelle posizioni dei numeri presenti e gli 0 nelle posizioni dei numeri assenti.
Teniamo presente l'andamento da destra a sinistra e partiamo dal numero base più grande presente: 16 si, 8 si, 4 no, 2 no, 1 si. E quindi: 11001, cioè si, si, no, no, si.
Altri esempi: 1=1, 2=10, 3=11, 4=100, 5= 101, 6=110, 7=111, 10=1010, 41=101001, 50=110010, 100=1100100...
Ovviamente non si traduce un numero decimale in binario per risparmiare inchiostro, visto che i numeri binari hanno molte più cifre di un numero decimale. Però i numeri binari rendono possibile rappresentare qualsiasi valore utilizzando solamente due elementi. E' allora possibile registrare qualsiasi numero utilizzando i due stati magnetici di certi metalli: positivo e negativo. In questo caso ciascun 0 ed 1 è un bit.


Info

Dizionario Informatico
[Guida al DOS] - [Guida alle estensioni] - [Siti italiani di informatica]
Guida al personal computer
Copyright 1995/2007
Luigi Bruno
Vietata la riproduzione in qualsiasi forma, anche parziale

Valid XHTML 1.0!